Buone Pratiche

Sostenibilità in agricoltura 

L’agricoltura sostenibile è un’agricoltura che non mira solo a garantire la sicurezza alimentare attraverso una maggiore produzione, ma aiuta gli agricoltori a soddisfare le loro aspirazioni socio-economiche e culturali e a proteggere e conservare le risorse naturali per soddisfare le esigenze future.
L’agricoltura sostenibile è una componente essenziale della transizione dell’economia mondiale verso un’economia verde. Per raggiungere questi obiettivi, gli agricoltori biologici si affidano a pratiche agricole conosciute da decenni, provvedendo alle conoscenze scientifiche, quali il monitoraggio dei livelli nutritivi della coltura per assicurare che siano corretti, e per ottenere una fertilità ottimale che garantisca un buon raccolto.
Le pratiche biologiche possono anche essere considerate un mix di retta osservanza dei requisiti legali disposti per l'uso del logo e dell'etichettatura biologica ed innovazione secondo le singole circostanze di ogni azienda agricola. Basata sui principi fondamentali dell'agricoltura biologica. Per esempio, il nuovo regolamento europeo sull'agricoltura biologica definisce che: la fertilità e l’attività biologica del terreno sono mantenute e potenziate mediante la rotazione pluriennale delle colture, compreso il sovescio, e la fertilizzazione organica con letame proveniente da allevamenti animali e materiale organico proveniente da aziende biologiche.