Perchè questo seminario

Piera Pisanu

Fondatrice e Presidente
Oikos Abitare Poeticamente la Terra

Questo seminario attraverso gli interventi di studiosi ed esperti del settore, vuole illustrare la filiera delle piante officinali coltivate con il metodo biologico e biodinamico. 

L’attuale instabilità del livello di reddito in agricoltura spinge le aziende agricole ad adottare strategie di diversificazione. 

L’aumento in Italia della domanda di piante officinali è stimata in 30 milioni di tonnellate annue, domanda che non viene soddisfatta in quanto l’offerta interna si stima  sia intorno alle 2-3 mila tonnellate annue, pari soltanto a circa il 10% della domanda. Questo costituisce il presupposto per una possibilità di crescita del settore. Negli ultimi anni in Italia, come in altri paesi europei, si è assistito al fiorire di numerose iniziative, a diverso livello, riguardanti la produzione di piante officinali, intese come “piante medicinali, aromatiche e da profumo”. Contemporaneamente, a fronte di una crisi dell'agricoltura tradizionale, si è riscontrato un forte incremento della ricerca, da parte degli agricoltori, di nuove fonti di reddito e occupazione.

Alcune di queste aziende agricole, vista la domanda sempre crescente di piante officinali, sia sul mercato interno che su quello internazionale, hanno già diversificato la propria produzione con questa tipologia di prodotti. Questa tendenza non coinvolge solo le aziende agricole vere e proprie, ma anche altri settori di attività, quali l’agriturismo. Le realtà produttive su “piccola scala” sono comunque ancora poche ed è quindi abbastanza lontano il coinvolgimento di un numero rappresentativo di operatori. Appare quindi evidente come la produzione di piante officinali sul territorio nazionale si configuri quale attività altamente innovativa e come sia fondamentale diffondere la conoscenza del loro mondo e della loro potenzialità. Le erbe officinali trovano sempre più impiego in diversi settori: dall’ industria liquoristica  a quella farmaceutica, dall’industria alimentare a quella dei coloranti, nonché nella preparazione dei farmaci omeopatici, nella cosmesi e profumi, come pure nei prodotti di erboristeria. La preferenza del consumatore verso i prodotti nazionali, la certificazione biologica delle produzioni, la tradizione di alcune produzioni locali nonché l'ampia variabilità di condizioni climatiche esistenti nel territorio nazionale - che rendono possibile una vasta gamma di colture - sono punti di forza per incrementare la produzione nazionale.

In sintesi, l’obiettivo del seminario è quello di informare e diffondere una via  vincente per la diversificazione dei prodotti agricoli, attraverso scelte produttive economicamente remunerative, includendo anche la possibilità della creazione di una rete di imprese per la coltivazione di queste piante sul territorio della Provincia di Pavia. 

Scarica l'intervento in PFD

loghi2